Ricco di sentieri snodati tra fitti boschi e antichi borghi, prenderà presto avvio sulla Via della lana e della seta il percorso inclusivo pensato per essere completamente accessibile alle persone con disabilità visiva, che potranno usufruire di un accompagnatore ciascuno.

Un cammino di 130 km che da Bologna, per secoli capitale della seta, a Prato, città della lana e del tessile, attraverserà le bellezze naturali e storico-culturali dell’Appennino Tosco-Emiliano. L’iniziativa, organizzata da Fondazione per lo Sport Silvia Parente e da In2thewhite, consisterà in un trekking di 5 giorni, dal 2 al 6 giugno 2021, e partirà da Piazza Maggiore a Bologna per arrivare a Piazza Duomo a Prato.

Il viaggio, che prevede un accompagnatore dedicato a ogni persona con disabilità, ha in programma anche la visita di borghi e centri storici, tra eccellenze enogastronomiche e tradizioni.

La quota di partecipazione è di 450€ a testa e comprende 4 pernottamenti con trattamento di mezza pensione in agriturismo, 2 pranzi in trattoria durante la terza e quarta tappa, 2 cestini con pranzi al sacco per la seconda e la quinta tappa, cena a Prato la sera del 6 giugno 2021, accompagnatore dedicato a ciascun camminatore con disabilità, presenza di una Guida Ambientale Escursionistica lungo tutto il percorso, tessera associativa ASD In2theWhite con copertura assicurativa di responsabilità civile e infortuni. È inoltre richiesta una caparra di 100€ da versare al momento della prenotazione, non restituibile in caso di disdetta e comprensiva di tesseramento annuale alla ASD In2theWhite. Il saldo della quota sarà da effettuare entro il 28 maggio 2021.

Per partecipare e per il programma completo andare sul sito dell’iniziativa a questo link >>.
Per maggiori info e prenotazioni rivolgersi a Davide Valacchi: 3273280484.

Lascia un commento