Da lunedì 4 a domenica 10 ottobre torna Terra di Tutti Film Festival, con un’edizione in modalità mista (sia in presenza che online). Diritti, conflitti, migrazioni, genere e ambiente sono i temi che saranno al centro di proiezioni, dibattiti, performance, incontri ed eventi di questa XV edizione.

Terra di Tutti Film Festival è promosso da WeWorld e COSPE con l’obiettivo di dare visibilità ai paesi più emarginati e esclusi dalla narrazione dei mezzi di comunicazione di massa.

Quest’anno saranno 24 i titoli in gara, selezionati tra oltre 600 candidature, che concorreranno per aggiudicarsi i cinque premi in palio. Così tante candidature (140 più dell’anno scorso) testimoniano come il periodo di stop dovuto alla pandemia non abbia fatto altro che accrescere il bisogno di raccontare storie attraverso il mezzo cinematografico.

Tra le collaborazioni di quest’anno ci sono quella con Biografilm Festival e con Arci Movie di Napoli. Inoltre, Terra di Tutti Film Festival ospiterà alcune performance realizzate nell’ambito di due progetti co-finanziati dalla Commissione Europea con il programma DEAR.

Hanno collaborato alla realizzazione di Terra di Tutti Film Festival la Regione Emilia-Romagna, Emilia-Romagna Film Commission, Comune di Bologna, Fondazione Cineteca di Bologna, AFIC (Associazione Festival Italiani del Cinema), Coop Alleanza 3.0, Emilbanca, e tante realtà sociali del territorio come Open DDB, Vag61 e Làbas.

Per maggiori informazioni e il programma:
www.terradituttifilmfestival.org

Lascia un commento