Lunedì 27 giugno, dalle ore 17 alle 19, nella Biblioteca della Salute Mentale e delle Scienze Umane “Minguzzi-Gentili” (via Sant’Isaia, 90) Cinzia Venturoli presenta il suo libro “Storia di una bomba. Bologna, 2 agosto 1980: la strage, i processi, la memoria”, edito da Castelvecchi Editore nel 2020, con la prefazione di Carlo Lucarelli.

Oltre a essere una docente del Dipartimento di Scienze dell’Educazione, nel suo percorso di storica Venturoli si è occupata negli anni di Seconda Guerra Mondiale, Resistenza e Dopoguerra, con particolare riguardo agli anni Settanta, ai movimenti politici e allo stragismo.

L’appuntamento si prefigura come un’occasione di riflessione sull’evento che ha più di tutti segnato la storia di Bologna e dell’Italia intera in quegli anni: la strage del 2 agosto 1980 alla stazione centrale di Bologna.
Attraverso le parole di chi quell’evento lo ha vissuto sulla propria pelle, il libro si prefigge infatti l’obiettivo di ricostruire un frammento dell’Italia di allora e quindi avvicinarci ancora di più a quelle storie di vite.

Come afferma la sua autrice: «Non possiamo comprendere fino in fondo una strage di quelle proporzioni se non proviamo ad ascoltare le storie delle vittime, se non cerchiamo di ripercorrere, idealmente, il loro viaggio: ricostruiremo, così, anche uno spaccato sociale di quell’Italia del 1980, ci renderemo conto che quelle persone eravamo noi»

Introduce Bruna Zani, Presidente Istituzione G. F. Minguzzi, con i saluti istituzionali di Sara Accorsi, Consigliera delegata al Welfare metropolitano, lotta alla povertà, politiche per la casa – Città metropolitana di Bologna.

L’evento vede la presenza di Andrea Speranzoni, avvocato di Parte civile, e Paolo Lambertini, vicepresidente dell’Associazione tra i familiari delle vittime della strage del 2 agosto, entrambi in dialogo con l’autrice.

A moderare l’incontro Federica Zanetti del Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna.

L’accesso alla biblioteca è consentito solo con la mascherina FFP2.

Oltre che in presenza, all’evento si potrà accedere online su Zoom cliccando a questo link.

ID riunione: 817 3220 5039
Passcode: 433379

Lascia un commento