Settembre è il mese dedicato all’Alzheimer e per l’occasione mercoledì 14 settembre, al Cinema Lumière di Bologna, alle ore 20 (Sala Mastroianni, piazzetta Pasolini, con ingresso da via Azzo Gardino 65) ci sarà la presentazione de L’acqua non muore mai. Cinque domande sull’Alzheimer e l’identità, documentario scritto diretto da Barbara Roganti.

Il lavoro di Roganti risponde all’esigenza di affrontare i temi legati all’Alzheimer e alla perdita della memoria e quindi della coscienza di sé, ma anche alla cura e all’accudimento di chi ne soffre. Un racconto polifonico e intimo nato dall’incontro con pazienti e loro familiari, caregiver, geriatri e operatori di residenze per anziani, così come anche con psicologi, filosofi, architetti e giornalisti: tutte trame di un’unica storia che portano lo spettatore a capire come l’Alzheimer possa trasformarsi in un’opportunità di crescita; la malattia esce così da tabù e dai pregiudizi verso gli anziani, diventando materia di dialogo e riflessione per la comunità.

“Scintilla iniziale del progetto è stata una raccolta di frasi scritte da persone con Alzheimer o demenza all’interno del Policlinico di Sant’Orsola di Bologna” – afferma la regista – Lette una dopo l’altra, queste frasi sembra che raccontino una storia, o forse sono tante”.

La disegnatrice Francesca Ballarini ha lavorato a otto di queste frasi scritte dalle persone con Alzheimer o demenza, tra cui quella che dà il titolo al progetto “L’acqua non muore mai”, creando una serie di manifesti diventati poi parte del film, esposti per l’occasione nel foyer del Cinema Lumière.

Le musiche originali del documentario sono di Mauro Montalbetti ed elettronica di Mirto Baliani e prodotto da Open Group, Be Open e Filandolarete con il sostegno di Emilia- Romagna Film Commission e in collaborazione con Fondazione Maratona Alzheimer, Asp Città di Bologna, Carer (Caregiver familiari Emilia-Romagna) e Arad (Associazione ricerca assistenza demenze). Alla presentazione parteciperanno la regista Barbara Roganti, il presidente di Open Group Giovanni Dognini e la direttrice generale del Policlinico di Sant’Orsola Chiara Gibertoni.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Oltre alla presentazione bolognese, il documentario sarà presentato lunedì 19 settembre a Forlì nell’ambito del Festival del Buon Vivere e venerdì 30 settembre a Parma in collaborazione con l’Anap, l’Associazione nazionale anziani e pensionati di Confartigianato. Appuntamenti in altre città sono in fase di definizione.
Tutte le informazioni sono disponibili sulla pagina Facebook.

Lascia un commento