Operare nell’ambito delle attività indicate dalle ordinanze ministeriali e dalle linee guida della Regione Emilia-Romagna in stretto raccordo con le amministrazioni pubbliche;non avere ricevuto le mascherine dagli enti preposti o averle ricevute in quantità insufficiente ad operare; avere, infine, preso accordi con i servizi degli enti pubblici preposti per le prime attività da avviare in fase 2. Questi i requisiti che le associazioni del Terzo settore devono avere per poter beneficiare delle 3600 mascherine che la Regione Emilia-Romagna ha messo a disposizione per le organizzazioni no profit del territorio metropolitano di Bologna.

L’iniziativa di procurare mascherine chirurgiche agli operatori territoriali facenti capo agli enti locali, al sistema sanitario, al mondo imprenditoriale ed economico e agli enti del Terzo Settore è stata comunicata dalla Regione nell’ambito del tavolo “Patto per il lavoro”. Il Forum regionale del Terzo settore, in stretto raccordo con la Regione, ha poi individuato i Forum del Terzo Settore e, attraverso la loro associazione regionale, i Centri Servizi per il Volontariato (CSV) territoriali come punti ufficiali di consegna dei dispositivi di protezione e della loro distribuzione alle associazioni di volontariato e di promozione sociale locali.

Il Forum del Terzo Settore di Bologna e il Centro di Servizio per il Volontariato della Città metropolitana di Bologna hanno ricevuto complessivamente 3600 mascherine e hanno quindi convenuto di distribuirne 50 alle associazioni con i requisiti descritti in precedenza.

I beneficiari potranno ritirare i dispositivi medici nelle due sedi di VOLABO: il CSV in via Scipione Dal Ferro 4, presso il Villaggio del Fanciullo, a Bologna e il Punto di Contatto in via Piazza Gramsci 21 a Imola, presso Casa del volontariato a Imola.

Per richiedere le 50 mascherine occorre compilare il modulo on line

Per informazioni scrivere a prestito@volabo.it o contattare il num. 328.1577611

Lascia un commento