Lunedì 9 maggio Bologna sarà protagonista di una intera giornata di formazione in presenza dal titolo “Insolite strade – Sfide e strategie della prossimità e della prevenzione”: giovani, migranti, sostanze psico attive, sex worker, riduzione dei rischi e dei danni, bassa soglia, dimora, genere, netreach, pratiche mutualistiche, supporto fra pari… sono solo alcune delle parole chiave che guideranno i lavori.

L’evento, organizzato dal Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna e dall’Università della Strada Gruppo Abele, vedrà la partecipazione di numerosi esperti di settore, rappresentanti delle istituzioni e del mondo accademico. Sarà possibile confrontarsi con alcune delle più significative esperienze italiane attive nell’incontrare le persone nei luoghi in cui vivono, per leggere agio e disagio al di là del percepito e dei pregiudizi.

Durante la mattinata si svolgerà una sessione plenaria e a seguire numerose sessioni parallele su temi specifici. 

Per ogni sessione è necessaria l’iscrizione attraverso il link al programma: https://eventi.unibo.it/insolite-strade-2022/programma

Per saperne di più:
https://eventi.unibo.it/insolite-strade-2022

(Foto di Antonella Garofalo)

Lascia un commento