banner 5x1000 1 di 5

Dalla Dozza in cammino verso Assisi

Categorie carcere: 

a cura di frate Franco/

Ciò che sgorga dal cuore e dalle labbra di Giancarlo, Tarech, Giuseppe, Aimen, Josè, Alfonso, Mohamed eAbdellah, 8 detenuti del carcere Dozza di Bologna, al termine di questa esperienza , per la quale non finiscono di ringraziare la direzione , gli educatori, i magistrati e i volontari che li hanno accompagnati, è opportunità!

E' stata infatti per tutti un’opportunità di:
“essere visto come un pellegrino e non come un carcerato”,
“provare nuovamente la sensazione della libertà”,

Dalla Dozza in cammino verso Assisi

Categorie carcere: 

a cura di frate Franco/

Ciò che sgorga dal cuore e dalle labbra di Giancarlo, Tarech, Giuseppe, Aimen, Josè, Alfonso, Mohamed eAbdellah, 8 detenuti del carcere Dozza di Bologna, al termine di questa esperienza , per la quale non finiscono di ringraziare la direzione , gli educatori, i magistrati e i volontari che li hanno accompagnati, è opportunità!

E' stata infatti per tutti un’opportunità di:
“essere visto come un pellegrino e non come un carcerato”,
“provare nuovamente la sensazione della libertà”,

terremoto/Terremotati in carcere

di Domenico Bottari/

Al carcere della Dozza, gli agenti del Penale sono stati attivi: appena è giunto il sisma, hanno aperto  le celle e, per sicurezza, quella notte hanno condotto i detenuti nel campo sportivo. Ognuno di noi ha vissuto il terremoto in modo diverso: ecco alcune dichiarazioni.

terremoto/Terremotati in carcere

di Domenico Bottari/

Al carcere della Dozza, gli agenti del Penale sono stati attivi: appena è giunto il sisma, hanno aperto  le celle e, per sicurezza, quella notte hanno condotto i detenuti nel campo sportivo. Ognuno di noi ha vissuto il terremoto in modo diverso: ecco alcune dichiarazioni.

terremoto/Operazione “Da Dentro il Cuore”

di Luciano Martucci/

I detenuti della Dozza si mobilitano per raccogliere fondi per le vittime del terremoto e per la ricostruzione e il restauro del patrimonio artistico gravemente danneggiato. “La speranza è che ci sia una rapida ripresa per l’economia di tutte le città colpite dal sisma già in precedenza colpite dalla crisi”. Questo il motivo che ha spinto Filippo T. a contribuire.

terremoto/Operazione “Da Dentro il Cuore”

di Luciano Martucci/

I detenuti della Dozza si mobilitano per raccogliere fondi per le vittime del terremoto e per la ricostruzione e il restauro del patrimonio artistico gravemente danneggiato. “La speranza è che ci sia una rapida ripresa per l’economia di tutte le città colpite dal sisma già in precedenza colpite dalla crisi”. Questo il motivo che ha spinto Filippo T. a contribuire.

Pagine

Top