sabato 25 gen 2020
banner 5x1000 1 di 5

Torta di una notte di mezza estate

Categorie carcere: 

di Gazmend Kullav/ Dormo un sonno agitato stanotte. Forse la luna che spia fra le sbarre e inquieta sbircia nella cella. Forse sarà che due fette di dolce sono state proprio troppe come dice il mio compagno di cella. Mi sono alzato dal letto quasi alle tre di notte, c'è un silenzio totale, vedo il mio compagno di cella che dorme un sonno profondo, mi siedo a tavola vicino al blindo, e riprendo il libro che sto leggendo in questi giorni. Ideato e scritto con persone detenute nelle sezioni di alta sicurezza delle carceri

Torta di una notte di mezza estate

Categorie carcere: 

di Gazmend Kullav/ Dormo un sonno agitato stanotte. Forse la luna che spia fra le sbarre e inquieta sbircia nella cella. Forse sarà che due fette di dolce sono state proprio troppe come dice il mio compagno di cella. Mi sono alzato dal letto quasi alle tre di notte, c'è un silenzio totale, vedo il mio compagno di cella che dorme un sonno profondo, mi siedo a tavola vicino al blindo, e riprendo il libro che sto leggendo in questi giorni. Ideato e scritto con persone detenute nelle sezioni di alta sicurezza delle carceri

Torta meringhe e cioccolato

Categorie carcere: 

Kullau Gazmend/Il mio ritorno a casa s'avvicina. Faccio una sorpresa.
“Ben tornato” dirà mio fratello commosso, abbracciandomi, con gli occhi lucidi di lacrime.

Torta meringhe e cioccolato

Categorie carcere: 

Kullau Gazmend/Il mio ritorno a casa s'avvicina. Faccio una sorpresa.
“Ben tornato” dirà mio fratello commosso, abbracciandomi, con gli occhi lucidi di lacrime.

Bombolone al mais

Categorie carcere: 

di Gazmend Kullau/Tante volte mi godevo il mio tramonto, molte volte ho pensato di diventare pilota d’aereo dato che  vicino alla nostra fattoria c’era un aeroporto militare e gli aerei passavano a tutta velocità sopra la mia testa. Altre volte sognavo di diventare autista, vedevo passare l’unico camion che circolava da noi, era grande e grosso e faceva un rumore fastidiosissimo. Era di una marca russa, così vecchio che non si distingueva più il colore originario.

Bombolone al mais

Categorie carcere: 

di Gazmend Kullau/Tante volte mi godevo il mio tramonto, molte volte ho pensato di diventare pilota d’aereo dato che  vicino alla nostra fattoria c’era un aeroporto militare e gli aerei passavano a tutta velocità sopra la mia testa. Altre volte sognavo di diventare autista, vedevo passare l’unico camion che circolava da noi, era grande e grosso e faceva un rumore fastidiosissimo. Era di una marca russa, così vecchio che non si distingueva più il colore originario.

Dolce Revani e la cucina come cultura

Categorie carcere: 

di Gazmend Kullau/ Spesso ci capita di parlare dei valori tradizionali della nostra cultura sulla cucina. La cucina quando è considerata come arte e anche una necessità della vita. Questo ritmo di ogni giorno nella vita di un popolo col passare del tempo si trasforma in un elemento di identità, dello stile di vita, del livello economico, della sua civiltà.
Nella guerra, per sopravvivere dalle ondate della storia, anche il nostro popolo ha cercato di proteggere la nostra cucina tradizionale e tipologia dei nostri cibi apprezzando

Dolce Revani e la cucina come cultura

Categorie carcere: 

di Gazmend Kullau/ Spesso ci capita di parlare dei valori tradizionali della nostra cultura sulla cucina. La cucina quando è considerata come arte e anche una necessità della vita. Questo ritmo di ogni giorno nella vita di un popolo col passare del tempo si trasforma in un elemento di identità, dello stile di vita, del livello economico, della sua civiltà.
Nella guerra, per sopravvivere dalle ondate della storia, anche il nostro popolo ha cercato di proteggere la nostra cucina tradizionale e tipologia dei nostri cibi apprezzando

Coppette inverno/primavera

Categorie carcere: 

Kullau Gazmend/Ho vissuto in Belgio un paio di mesi e là ho visto che in una giornata era possibile vedere tutte le stagioni dell’anno perché il tempo cambiava di ora in ora. Dopo il sole la pioggia e poi il freddo. La stessa cosa sta succedendo anche qui. Non solo la crisi ma ci si mette anche il tempo a complicare le cose: la natura è arrabbiata con noi.

Coppette inverno/primavera

Categorie carcere: 

Kullau Gazmend/Ho vissuto in Belgio un paio di mesi e là ho visto che in una giornata era possibile vedere tutte le stagioni dell’anno perché il tempo cambiava di ora in ora. Dopo il sole la pioggia e poi il freddo. La stessa cosa sta succedendo anche qui. Non solo la crisi ma ci si mette anche il tempo a complicare le cose: la natura è arrabbiata con noi.

Pagine

Top