banner 5x1000 1 di 5

"Ne vale la pena" periodico dal carcere della Dozza

Un laboratorio di giornalismo dentro al carcere bolognese. Ogni martedì dal marzo del 2012 una redazione composta da detenuti e volontari s'incontra per parlare della condizione carceraria vista questa volta dall'interno

  • permessi/Una giornata particolare

    Categorie carcere: 

    di Otmane Rachdi/
    Nella vita c’è chi si accontenta di tanto e chi di poco, ma l’obiettivo di ciascuno è quello di raggiungere un traguardo per sentirci premiati dopo la fatica, i sacrifici, le difficoltà, la pazienza, ...
    Talvolta ci sembra tutto assurdo, seppur necessario per la nostra crescita e la voglia di proiettarsi verso prospettive nuove.

  • permessi/Una giornata particolare

    Categorie carcere: 

    di Otmane Rachdi/
    Nella vita c’è chi si accontenta di tanto e chi di poco, ma l’obiettivo di ciascuno è quello di raggiungere un traguardo per sentirci premiati dopo la fatica, i sacrifici, le difficoltà, la pazienza, ...
    Talvolta ci sembra tutto assurdo, seppur necessario per la nostra crescita e la voglia di proiettarsi verso prospettive nuove.

  • permessi/Una mancata applicazione

    Categorie carcere: 

    di Nicola Felaco/
    L’ordinamento penitenziario consente l’accesso a benefici quali il permessi premio, la semilibertà e l’affidamento in prova ai servizi sociali, che è ormai completamente svuotato del suo elemento essenziale quale era finalizzato. Cioè premiare i detenuti che dimostrano volontà di collaborazione e una costruttiva partecipazione ai programmi di reinserimento. Siamo tornati a scontare una pena non più finalizzata al recupero e al reinserimento sociale, ma al desiderio di vendetta dello Stato per chi viola la legge.

  • permessi/Una mancata applicazione

    Categorie carcere: 

    di Nicola Felaco/
    L’ordinamento penitenziario consente l’accesso a benefici quali il permessi premio, la semilibertà e l’affidamento in prova ai servizi sociali, che è ormai completamente svuotato del suo elemento essenziale quale era finalizzato. Cioè premiare i detenuti che dimostrano volontà di collaborazione e una costruttiva partecipazione ai programmi di reinserimento. Siamo tornati a scontare una pena non più finalizzata al recupero e al reinserimento sociale, ma al desiderio di vendetta dello Stato per chi viola la legge.

  • permessi/O per premio o per necessità

    Categorie carcere: 

    di Roberto Cavalli/

    Esistono due tipi di permessi, quello premio che viene concesso per coltivare interessi affettivi, culturali o di lavoro e quello per necessità concesso nel caso di imminente pericolo di vita di un familiare o di un convivente

    Permessi premio: cosa dice l'art. 30ter Ordinamento Penitenziario

    Caratteristiche
    Per coltivare interessi affettivi, culturali o di lavoro.

    Condizioni

  • permessi/O per premio o per necessità

    Categorie carcere: 

    di Roberto Cavalli/

    Esistono due tipi di permessi, quello premio che viene concesso per coltivare interessi affettivi, culturali o di lavoro e quello per necessità concesso nel caso di imminente pericolo di vita di un familiare o di un convivente

    Permessi premio: cosa dice l'art. 30ter Ordinamento Penitenziario

    Caratteristiche
    Per coltivare interessi affettivi, culturali o di lavoro.

    Condizioni

  • permessi/Le norme e i divieti da rispettare

    Categorie carcere: 

    di Marco Baldi/

    Ci sono molti luoghi comuni sulla concessione dei permessi premiali del Magistrato di Sorveglianza ai detenuti. Molti credono che una volta usciti dal carcere ci si possa muovere liberamente e andare dove si vorrebbe. Esistono invece una serie di restrizioni molto severe di carattere generale, riguardanti tutti i “permessanti” (coloro che usufruiscono di un permesso), e ne esistono altre ad personam, per la tutela di chi concede e di chi usufruisce di questo diritto.

  • permessi/Le norme e i divieti da rispettare

    Categorie carcere: 

    di Marco Baldi/

    Ci sono molti luoghi comuni sulla concessione dei permessi premiali del Magistrato di Sorveglianza ai detenuti. Molti credono che una volta usciti dal carcere ci si possa muovere liberamente e andare dove si vorrebbe. Esistono invece una serie di restrizioni molto severe di carattere generale, riguardanti tutti i “permessanti” (coloro che usufruiscono di un permesso), e ne esistono altre ad personam, per la tutela di chi concede e di chi usufruisce di questo diritto.

  • Torta al cioccolato

    Categorie carcere: 

    di Kullau Gazmend/

    Una delle cose che ci danno più conforto nella nostra vita in carcere sono i volontari dell’AVOC. Questa è un’associazione che si occupa di aiutare le persone detenute che hanno bisogno di servizi, di assistenza e di tutela. Ad esempio, si occupano di darti un alloggio se devi uscire dal carcere e non hai una casa, oppure se chiedi un permesso premio e non hai un posto dove andare a dormire; a tutto questo e altro ci pensano loro.

  • Torta al cioccolato

    Categorie carcere: 

    di Kullau Gazmend/

    Una delle cose che ci danno più conforto nella nostra vita in carcere sono i volontari dell’AVOC. Questa è un’associazione che si occupa di aiutare le persone detenute che hanno bisogno di servizi, di assistenza e di tutela. Ad esempio, si occupano di darti un alloggio se devi uscire dal carcere e non hai una casa, oppure se chiedi un permesso premio e non hai un posto dove andare a dormire; a tutto questo e altro ci pensano loro.

Pagine

Top