banner 5x1000 1 di 5

E' uscito il numero di marzo del giornale Piazza Grande dedicato a Lucio Dalla

E' uscito il nuovo numero, con grafica e formato rinnovati, del giornale di strada Piazza Grande.

Il giornale fondato dalle persone senza fissa dimora dedica la pubblicazione a Lucio Dalla, il grande artista bolognese - a cui si deve il nome della testata - scomparso 5 anni fa, che meglio di chiunque altro ha incarnato e saputo raccontare lo spirito autentico di Bologna.

A Bologna è in arrivo il primo Festival della comunicazione sul carcere e sulle pene

La Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia organizza a Bologna il primo Festival della comunicazione sul carcere e sulle pene, un'iniziativa che si svolgerà giovedì 23 marzo dalle 10 alle 18 presso la Biblioteca Sala Borsa del Comune (Piazza Nettuno 3).

La giornata nasce dall'esigenza di mostrare come un carcere dove volontari e detenuti fanno informazione abbia molte più probabilita di diventare un luogo trasparente, dove si rispettano i diritti e la dignità delle persone detenute.

L'Associazione Achille Ardigò presenta la "Scuola dei Diritti dei Cittadini", un percorso culturale e didattico di esplorazione del mondo dei diritti

L’Associazione dedicata ad Achille Ardigò presenta la “Scuola dei Diritti dei Cittadini”  in collaborazione con Il Comune di Bologna, la Regione Emilia Romagna, l’Università di Bologna e con il sostegno di Fondazione Unipolis, oltre che di Fondazione Del Monte.

La "Scuola dei Diritti dei Cittadini" è un percorso culturale e didattico di esplorazione del mondo dei diritti. Il programma prevede corsi ai quali prenderanno parte personalità accademiche, istituzionali e delle organizzazioni sociali.

Il 3 febbraio sarà presentato Zacrepublic! n.1, il secondo numero della rivista dei richiedenti asilo di Bologna

Dopo il numero zero torna "Zacrepublic!", la rivista dei richiedenti asilo di Bologna che racconta tante storie di accoglienza e condivisione.
Cooperativa Sociale Arca di Noè Bologna e l'Associazione PrendiParte, grazie alle quali è stata realizzata la rivista, presenteranno il nuovo numero venerdì 3 febbraio alle 21 nella sede dell'Associazione culturale SALTinBANCO (via della Battaglia 9, Bologna).

"Achtung? - Come (non) dire ai bambini le cose difficili": il nuovo HP-Accaparlante parla di letteratura per l'infanzia

Si intitola "Achtung? - Come (non) dire ai bambini le cose difficili" il nuovo numero di HP-Accaparlante, la rivista del Centro Documentazione Handicap di Bologna, edita da Quintadicopertina. "No, non ci siamo sbagliati a scrivere il titolo - dicono dalla redazione.- Avete letto bene, Achtung?, che tradotto dal tedesco all’italiano significa, Attenzione?. Attenzione a cosa? E poi perché con il punto interrogativo?

In ricordo di Lucio Dalla e un'inchiesta dedicata alle donne: è uscito il nuovo numero di Piazza Grande

E' uscito il numero di marzo di"Piazza Grande" dedicato a Lucio Dalla a quattro anni dalla sua scomparsa. “Dal 2012 Bologna è orfana del suo piccolo grande uomo che non faticava a farti un cenno della mano se solo un sorriso o uno sguardo estraneo di ammirazione giungeva ai suoi occhi – scrive Roberto Morgantini – Lucio manca. Manca alla città, ai bolognesi, alla musica. Manca a me e agli amici di Piazza Grande”.

A.A.A. blogger cercasi: Exposanità cerca tre blogger per raccontare il mondo della disabilità

Exposanità, l’unica manifestazione in Italia dedicata ai temi della sanità e dell’assistenza, che si terrà a Bologna Fiere dal 18 al 20 maggio 2016, è alla ricerca di tre blogger ufficiali che da febbraio a maggio raccontino il mondo della disabilità a 360 gradi.

Una vetrina importante per chi ama scrivere e ha a cuore il mondo della disabilità. Durante la manifestazione verrà, inoltre, premiato il blogger migliore nel corso del workshop "La disabilità ai tempi della comunicazione digitale 3.0".

Restiamo umani: il nuovo Piazza Grande è in strada, con un disegno da colorare per la pace

Come ogni anno, a dicembre e gennaio Piazza Grande esce con un numero doppio: l’inchiesta questa volta ruota intorno al tema del dialogo interculturale e religioso e alle conseguenze del clima di paura dovuto agli attacchi terroristici di Parigi su senza dimora, migranti e operatori sociali. “Il terrorismo, da Parigi a Beirut, è un atto di disumanità. Non sono culture a muovere questa violenza: è un distacco dall’umano”. A parlare è Tahar Lamri, scrittore e attore di origine algerina, italiano dal 1986.

Pagine

Top