sabato 16 nov 2019
banner 5x1000 1 di 5

Settimana contro il razzismo, tante iniziative a Bologna

In occasione del 21 marzo, Giornata mondiale per l'eliminazione delle discriminazioni razziali, in ricordo delle vittime di Sharpeville in Sud Africa che manifestarono contro l'apartheid, anche Bologna ne celebrerà la memoria nella settimana contro il razzismo. Fino al 24 marzo, con il contributo dell'Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR) e del Centro regionale contro le discriminazioni dell'Emilia-Romagna, la provincia di Bologna ha promosso la Settimana per il dialogo interculturale, contro il razzismo e tutte le discriminazioni.

Settimana contro il razzismo, tante iniziative a Bologna

In occasione del 21 marzo, Giornata mondiale per l'eliminazione delle discriminazioni razziali, in ricordo delle vittime di Sharpeville in Sud Africa che manifestarono contro l'apartheid, anche Bologna ne celebrerà la memoria nella settimana contro il razzismo. Fino al 24 marzo, con il contributo dell'Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR) e del Centro regionale contro le discriminazioni dell'Emilia-Romagna, la provincia di Bologna ha promosso la Settimana per il dialogo interculturale, contro il razzismo e tutte le discriminazioni.

Diverso da chi? Suoni, parole ed immagini della discriminazione in Italia

Amnesty International consapevole dell'importanza della musica, dei filmati, della scrittura e delle arti figurative come mezzi di trasmissione di valori quali il rispetto e la tolleranza tra gli esseri umani, organizza e indice il concorso Walk on Rights 2013.

Il tema del concorso è: "Diverso da chi? Suoni, parole ed immagini della discriminazione in Italia".

Diverso da chi? Suoni, parole ed immagini della discriminazione in Italia

Amnesty International consapevole dell'importanza della musica, dei filmati, della scrittura e delle arti figurative come mezzi di trasmissione di valori quali il rispetto e la tolleranza tra gli esseri umani, organizza e indice il concorso Walk on Rights 2013.

Il tema del concorso è: "Diverso da chi? Suoni, parole ed immagini della discriminazione in Italia".

Piazza Grande e la raccolta fondi per la Famiglia K: la casa è più vicina

Il 4 dicembre 2012, per la prima volta a Bologna, dei bambini sono stati costretti a vivere in un dormitorio per l'emergenza freddo. Sono i bambini di quella che, per questioni di privacy, è stata nominata "Famiglia K", una famiglia di origine pakistana. Il padre è arrivato in Italia quattro anni fa e, dopo alcune difficoltà, è riuscito a trovare un lavoro stabile e una casa in cui vivere con la moglie e i quattro figli. La situazione è precipitata quando il ristorante

Piazza Grande e la raccolta fondi per la Famiglia K: la casa è più vicina

Il 4 dicembre 2012, per la prima volta a Bologna, dei bambini sono stati costretti a vivere in un dormitorio per l'emergenza freddo. Sono i bambini di quella che, per questioni di privacy, è stata nominata "Famiglia K", una famiglia di origine pakistana. Il padre è arrivato in Italia quattro anni fa e, dopo alcune difficoltà, è riuscito a trovare un lavoro stabile e una casa in cui vivere con la moglie e i quattro figli. La situazione è precipitata quando il ristorante

Convegno conclusivo de "La Città fragile": le associazioni in rete per contrastare le nuove povertà

Contrastare la fragilità sociale nella popolazione anziana e promuovere occasioni di incontro e socializzazione. Questi gli obiettivi del progetto "La Città fragile", promosso da Auser di Bologna assieme a numerosi partner e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Per presentare ai cittadini le tante attività realizzate e promuovere un confronto mirato a dare continuità alla progettazione è in programma un Convegno che vedrà

Pagine

Top