banner 5x1000 1 di 5

La settimana nazionale del commercio equo-solidale 2009

Farà tappa anche a Bologna la settimana nazionale del commercio equo-solidale che si terrà quest'anno dal 17 al 25 ottobre.
Saranno più di 100 gli eventi che avranno luogo in Italia, da nord a sud, e cioè cene con menù equosolidali, Fairtrade Break nei ristoranti self service, promozioni nei supermercati, banchetti in piazza. Insomma si preannuncia assai ricco il calendario delle iniziative.

La settimana nazionale del commercio equo-solidale 2009

Farà tappa anche a Bologna la settimana nazionale del commercio equo-solidale che si terrà quest'anno dal 17 al 25 ottobre.
Saranno più di 100 gli eventi che avranno luogo in Italia, da nord a sud, e cioè cene con menù equosolidali, Fairtrade Break nei ristoranti self service, promozioni nei supermercati, banchetti in piazza. Insomma si preannuncia assai ricco il calendario delle iniziative.

Bologna is fair: la mappa dei luoghi che seguono i criteri dell'economia sostenibile

Mangiare e bere, dormire, servizi, alimentari, cosmesi e benessere, moda e accessori, baby friendly, muoversi green, mercati contadini, equo e solidale, intrattenimento e cultura: sono le 11 categorie in cui sono suddivise le 63 realtà mappate di "Bologna is fair", la mappa cartacea e online delle realtà commerciali, imprenditoriali, ristorative e di cooperazione di Bologna che rispondono ai criteri dell'economia sostenibile.

Torna Terra Equa, il festival dedicato al commercio equo e solidale

Sono tanti i fili che compongono una T-shirt, tanti quanto le persone coinvolte nella sua produzione, le piante utilizzate, gli scarti prodotti, i chilometri di strada percorsi e le ore che quella maglietta ha trascorso su uno scaffale di un negozio con l’aria condizionata sparata. Eppure, quella T-shirt l’abbiamo pagata pochi euro. Il basso costo che paghiamo, spesso nasconde condizioni non giuste e prezzi che pagheremo poi negli anni.

"Bologna incontra il Vietnam!" Crowdfunding per ospitare una produttrice dal Vietnam al Festival Terra Equa

Vestirsi è una necessità ed è qualcosa che facciamo ogni giorno, scegliendo dall’armadio quale capo indossare e, nei negozi, quali modelli e tessuti acquistare. Ma vestirsi è anche un atto che ha risonanze nel mondo in cui viviamo perché ci collega al resto dell’umanità. I fili della nostra maglietta da dove provengono? Come vive chi ha cucito le maniche al nostro abito? E siamo sicuri che il materiale dei nostri stivali sia solidale col mondo? Il basso costo che paghiamo, spesso nasconde condizioni non giuste e prezzi che pagheremo poi negli anni.

"Susy Map", la mappa interattiva delle esperienze di economia sociale e solidale

E' online la Susy Map, la mappa interattiva europea dedicata alle esperienze di economia sociale e solidale: orti urbani, comunità di produttori e consumatori, sistemi locali di scambio, laboratori di riparazione e riciclo, solo per citare alcuni esempi delle sempre più diffuse iniziative di economia alternativa al modello mainstream presenti in Italia ed Europa.

Guasto Village, la nuova estate nel cuore di Bologna

Durante l'estate, in piena zona universitaria fra il giardino di via del Guasto, largo Respighi e piazza Verdi, il Comune di Bologna, insieme all'Università e al Teatro Comunale, ha organizzato, all'interno della rassegna estiva Best, il Guasto Village: un distretto di arte, intrattenimento e ristorazione di qualità con dieci container, un'edicola, il mercato bio di Campi Aperti e guerrilla

Pagine

Top