Gli anziani e il rapporto con i media

Un'inchiesta del Censis analizza il rapporto degli italiani con i mezzi d'informazione

Da una recentissima inchiesta effettuata dal Censis volta ad analizzare il rapporto degli italiani con i mezzi d'informazione, vengono fuori cinque gruppi principali di comportamento. La presenza degli anziani si staglia nei primi due gruppi. Al primo gruppo, infatti, che è stato denominato "alla periferia dell'impero mediatico", appartengono 5 milioni di italiani fra i 14 e gli 85 anni e vede una forte presenza di donne (64,7%), soprattutto anziane (37%), con nessuno o un elementare grado di istruzione (50,7%), nella maggioranza dei casi residenti al sud (48,9%) e pensionate (42,4%). Questa categoria di persona usa esclusivamente un unico mezzo di comunicazione che è, nel 90,9% dei casi, la televisione. Gli anziani sono presenti, anche se in minor percentuale rispetto al gruppo precedente, anche in questa seconda categoria battezzata dal Censis: "classe media radiotelevisiva, che legge anche i quotidiani", vede la presenza di persone che hanno un grado di istruzione al livello dell'obbligo (41,2%), residenti al sud (39,1%), ma anche al nord-ovest (25,6%) e al nord-est (19,7%), che usa, oltre alla televisione, la radio e i quotidiani, con una leggerissima presenza anche di internet (0,4%).

Argomenti: