mercoledì 12 dic 2018
banner 5x1000 1 di 5

Cosa dire ai figli/Dire o non dire

di Maurizio Bianchi/Premesso che non ho avuto la fortuna di essere padre, poiché mia moglie ha perso in gravidanza il nostro bambino per ben tre volte, credo che il mestiere del genitore sia il più difficile del mondo. Molti prendono spunti dai propri genitori, da come loro si sono comportati nei nostri confronti e anche se abbiamo avuto la fortuna di avere ottimi esempi non è mai facile. E’ tutto ancora più difficile per un genitore che è stato privato della libertà e vive in carcere, senza poter vivere il giorno per giorno con i suoi figli.

Cosa dire ai figli/Un giorno capirai

di Massimo Pappalardo/Sono nato e cresciuto in una famiglia semplice, una famiglia con dei sani principi: senso del dovere, onestà, rispetto di sé e degli altri. Non posso dire di non aver avuto una guida, un buon esempio da seguire: papà, grande lavoratore, si spaccava la schiena per mandare avanti la famiglia, mentre mamma era dedita alla cura dei figli e della casa. Sono sempre stato orgoglioso della mia famiglia; infatti costruire una famiglia come quella in cui sono cresciuto è sempre stato il mio sogno fin da ragazzo.

Cosa dire ai figli/Parliamoci chiaro

di Filippo Milazzo/Quando un padre è in carcere e ha dei figli piccoli o adolescenti, la scelta di dire la verità o di tenerla celata è molto difficile soprattutto pensando al bene dei bambini e all’importanza del rapporto con i genitori.

La decisione di dire bugie e, di conseguenza, di vivere di sotterfugi risponde all’esigenza di tutelare l’equilibrio dei figli, di evitare loro dispiaceri e di non farli sentire diversi dai coetanei, o deriva piuttosto dal bisogno di evitare il giudizio e dare spiegazioni?

Stop ai bulli

Categorie carcere: 

di Bruno Buttiglione/Non si può morire suicida a 14 anni, perché vittima dei bulli. E' successo a Novara: la piccola Carolina si è uccisa gettandosi dalla finestra di casa al terzo piano. Da tempo era vittima di alcuni suoi coetanei che la prendevano in giro.

Stop ai bulli

Categorie carcere: 

di Bruno Buttiglione/Non si può morire suicida a 14 anni, perché vittima dei bulli. E' successo a Novara: la piccola Carolina si è uccisa gettandosi dalla finestra di casa al terzo piano. Da tempo era vittima di alcuni suoi coetanei che la prendevano in giro.

Top