martedì 25 lug 2017
banner 5x1000 1 di 5

Speciale Carcere

Il malessere psicologico del detenuto

Categorie carcere: 

di Daniele  Villa Ruscellon/Quali effetti comporta una lunga detenzione nei confronti di una persona detenuta a livello cognitivo, psicologico e intrinseco della personalità?  Il Professor Veronesi, oncologo di fama internazionale esaminò i danni che una lunga carcerazione poteva provocare sul sistema neurologico e sui tratti della personalità delle persone recluse. Egli giunse alla conclusione che i soggetti privati della libertà, dopo sette anni ininterrotti di detenzione presentavano danni a livello neurologico e celebrale.

La Responsabilità Sociale d’Impresa: un’opportunità in più per il lavoro penitenziario

Categorie carcere: 

di Roberto Cavalli/In una recente intervista della nostra redazione di Ne vale la pena, realizzata con Claudia Clementi, direttore della Casa circondariale di Bologna, è stato affrontato, tra gli altri, il tema del lavoro penitenziario, con tutte le problematiche legate alla sua scarsità e con tutti i suoi effetti positivi per il reinserimento, nella società libera, delle persone attualmente detenute.

Solitudine in carcere/Storia di una gabbia

Categorie carcere: 

di Filippo Milazzo/La solitudine è una condizione a volte cercata, ma a volte è una gabbia che ci porta via la vita.  Sono stato quasi sempre solo, non per mia scelta, ma per varie cause che hanno segnato la mia esistenza.
Sin da ragazzo non ho avuto la famiglia che ognuno potrebbe desiderare. Dopo la morte di mia madre sono stato messo in istituto per decisione del tribunale, dal momento che mio padre non poteva tenermi con sé e che nessuno dei parenti da parte di madre era disposto ad occuparsi di me.

Top