lunedì 30 mag 2016
banner 5x1000 1 di 5

Speciale Carcere

La dignità imprigionata

di Nicola Rabbi/Le carceri italiane anche se non sono più sovraffollate come qualche mese fa - e questo per evitare di incorrere nelle sanzioni dell’Unione Europea - rimangono comunque un luogo non pensato e organizzato per rieducare un detenuto, ma un luogo per tenerlo semplicemente separato dalla società civile, in una sorta di limbo dove il tempo non passa mai e dove si perde il senso delle cose.

Questione di igiene

Categorie carcere: 

di Loris Castelli/ Come si può immaginare l’igiene in carcere è un tema che tocca tutti, detenuti e direzione carceraria.
Tra i detenuti vige una regola non scritta, che riguarda anche il buon senso, che è quella di fare una doccia al giorno o massimo due, per il rispetto proprio e degli altri; la mancata osservazione di questa semplice regola può creare problemi all’interno della cella, con l’altra o con le altre persone con cui si convive, fino a comportare anche la richiesta di cambiare sistemazione.

Top